Mondo Smart

 

Realizzando soluzioni pensate per il mondo del terzo millennio, Phoenix Contact si sta ritagliando un ruolo da protagonista in uno scenario nel quale industria, energia, infrastrutture, mobilità e costruzioni stanno diventando sempre più intelligenti.

Un 2019 chiuso in crescita, con un fatturato consolidato di circa 2,5 miliardi di euro, 18.000 dipendenti e più di 50 filiali nel mondo sono i numeri di Phoenix Contact a livello globale. La filiale italiana, il cui organico supera i 130 dipendenti, l’anno scorso ha registrato un fatturato di circa 96 milioni di euro. Accanto ai buoni risultati registrati nei mercati storici dei costruttori di dispositivi elettronici, costruttori di macchine ed energia, buoni riscontri sono arrivati anche da ambiti nuovi come la mobilità elettrica e l’additive manufacturing. Abbiamo intervistato Roberto Falaschi, Sales & Marketing Director dell’azienda, che, a proposito delle prospettive che questi settori aprono al business, dice: “La visione della All Electric Society si riferisce a un futuro in cui avremo una grandissima disponibilità di energia elettrica, proveniente prevalentemente da fonti rinnovabili e avremo modo di elettrificare le zone più remote del globo nel rispetto dell’ambiente. Digitalizzazione e automazione cambieranno profondamente i processi produttivi e anche gli usi e i costumi della società”.

LEGGI LA PUBBLICAZIONE COMPLETA

 

 

 

Articolo scritto da Giardino delle Competenze
© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Vuoi collaborare con noi per creare e far pubblicare i tuoi articoli?

GIARDINO DELLE COMPETENZE
+39 348 6416452
info@giardinodellecompetenze.it
P.IVA e C.F. 09277020963

© 2020 Giardino delle competenze. All Rights Reserved. Powered by Primaklasse|Privacy Policy