Telecontrollo: sistemi aperti per le reti idriche

 

Remote control

 

Il telecontrollo è parte integrante nell’automazione degli impianti di gestione delle risorse idriche. Nel corso della digitalizzazione, le soluzioni basate su Ethernet offrono numerosi vantaggi, ma comportano anche una serie di sfide. Compiti come l’integrazione della tecnologia esistente o la sicurezza degli accessi possono essere risolti in modo semplice e affidabile con la piattaforma di automazione PLCnext Technology di Phoenix Contact.

Non è richiesto un hardware separato

Negli anni ‘80, l’azienda introdusse sul mercato anche il suo sistema di automazione modulare Inline comprensivo di tecnologia di controllo. Grazie all’impiego delle librerie dei blocchi funzionali Resy+, Inline non solo automatizzava l’impianto, ma fungeva anche da stazione di telecontrollo. Per la comunicazione, già allora si utilizzavano protocolli standardizzati a livello internazionale come lo standard di telecontrollo IEC 60870-5-101/104 o Modbus, eliminando la necessità di hardware separato per il sistema di telecontrollo. Grazie all’utilizzo di protocolli standard, il sistema Inline era compatibile anche con le soluzioni di altri produttori basate su standard corrispondenti. Tuttavia, la complessità dei protocolli continuava a rappresentare un problema, anche se le librerie di telecontrollo Resy+ hanno semplificato la messa in servizio e le possibilità di diagnostica, fornendo all’operatore un alto grado di supporto.

LEGGI LA PUBBLICAZIONE COMPLETA

 

 

 

Articolo scritto da Giardino delle Competenze
© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Vuoi collaborare con noi per creare e far pubblicare i tuoi articoli?

GIARDINO DELLE COMPETENZE
+39 348 6416452
info@giardinodellecompetenze.it
P.IVA e C.F. 09277020963

© 2020 Giardino delle competenze. All Rights Reserved. Powered by Primaklasse|Privacy Policy